Attività sportive, mostre canine,… tutto con misura!

Attività sportive, mostre canine,… tutto con misura!

175807088-3e560d80-9175-4d07-9ebe-850eda35deb5 Molti mi chiedono cosa penso delle attività sportive agonistiche o delle famose “expo” cioè le mostre di bellezza.

Il mondo dei cinofili generalmente si spacca in due: c’è chi vede solo la competizione, a tutti i costi, e chi ripudia quel mondo come fosse il diavolo tentatore.
io credo che, come in tutte le cose, ci voglia un sano equilibrio e non dipende da cosa fai, ma come lo fai.
Quello che è certo secondo me, è che se fai qualcosa col tuo cane, il benessere del cane deve venire al primo posto. Perché al tuo di benessere ti viene automatico pensarci, quindi metti il cane al primo posto, così stiamo tranquilli.
Come in tutte le cose della vita penso ci voglia equilibrio e buon senso. Se fai agility col tuo cane, va benissimo, SE AL CANE PIACE, ma se sali di livello e gli allenamenti diventano troppo frequenti e intensi, se il cane che fa un errore durante il percorso viene punito o chiuso in automobile senza nemmeno uno sguardo, o addirittura se il cane non ottiene risultati aspettati “lo do via e ne prendo un altro” come fosse un’automobile da corsa (giuro che si sente anche questo), se non esiste più altro che quello, se sacrifichi altri aspetti importanti della vita del cane come la socializzazione, il gioco, il relax, le passeggiate riposanti, le coccole sul divano, allora non va più bene.
se invece lo fai alla domenica al campo dei tuoi amici dove per divertirti fate una gara in amicizia, dove il cane non sente l’incubo di sbagliare, dove quel che conta non è il risultato, ma fare qualcosa insieme divertendosi, allora è una bella cosa!!
se porti il cane alle mostre e durante la giornata il cane va in giro insieme a te, giocate, si riposa e poi, poco prima di entrare nel “ring” gli dai una spazzolata e una passata con lo straccio per l’esposizione che dura 10 minuti va bene! se però tutti i weekend fai lavare e toelettare il tuo cane per due ore di venerdì, per portarlo tutto il weekend alla expo dove per non sporcarsi non può uscire dal kennel tutto il giorno se non quei 10 minuti per esporre, allora non va bene!
 agility
purtroppo non è facile avere la forza per mantenere l’equilibrio, quando soprattutto entrano in gioco i soldi; quando l’interesse diventa anche economico purtroppo la gente perde il controllo. Io penso che finché stiamo insieme al nostro cane e facciamo delle esperienze nuove con positività, spirito di squadra e con l’obiettivo di stare insieme e divertirci, vale tutto, ma bisogna stare molto attenti a tenere sempre questo come obiettivo finale.
Per questo ho deciso di non occuparmi di attività che abbiano finalità agonistiche, perché il rischio di perdere di vista il buono che c’è è alto, e preferisco che i miei clienti con i loro cani si concentrino su attività divertenti, ma rilassate, senza la pressione della performance (ad esempio promuovo e organizzo mobiliti e non agility).

You must be logged in to post a comment.